Università
della
Svizzera
italiana
Academy
of Architecture

 
 

Zygmunt Bauman_Conferenza promossa dall'Associazione Amici dell'Accademia

03.02.2015

 

Conferenza pubblica

 

L'Associazione Amici dell'Accademia
presenta

 

Zygmunt Bauman

a colloquio con il giornalista Roberto Antonini

 

Multiculturalismo, convivenza, paure, confronto di civiltà. La modernità all'indomani degli attentati di Parigi

 

Zygmunt Bauman (Poznań, 1925) è un sociologo e filosofo polacco, tra i maggiori pensatori al mondo. Docente all'Università di Varsavia, nel marzo del 1968 abbandona il suo paese in dissenso col regime comunista al potere. Dal 1969 al 1971 insegna all'Università di Tel Aviv per poi accettare la cattedra di Sociologia all'Università di Leeds, dove è professore emerito.
Di Bauman sono note al grande pubblico soprattutto le riflessioni sulla globalizzazione e sulla condizione postmoderna, definita come «modernità liquida» e caratterizzata da quel senso di incertezza che spinge l'individuo ad essere sempre più consumatore e sempre meno produttore, a condurre un'esistenza frenetica votata all'esigenza di adeguarsi alla maggioranza per evitare l'esclusione dal gruppo.
Tra le sue numerose opere tradotte in italiano ricordiamo: Dentro la globalizzazione: le conseguenze sulle persone (Laterza, Bari 1999), La solitudine del cittadino globale (Feltrinelli, Milano 2000), Il disagio della postmodernità (Bruno Mondadori, Milano 2002), Modernità liquida (Laterza, Bari 2002), Amore liquido: sulla fragilità degli affetti (Laterza, Bari 2004), Vite di scarto (Laterza, Bari 2005), L'Europa è un'avventura (Laterza, Bari 2006), Paura liquida (Laterza, Bari 2008), Consumo, dunque sono (Laterza, Bari 2008), Capitalismo parassitario (Laterza, Bari 2009), L'etica in un mondo di consumatori (Laterza, Bari 2010)

 

martedì 3 febbraio 2015

 

ore 19.30

 

Aula Magna


Accademia di architettura USIPalazzo Canavée
Via Canavée 5
6850 Mendrisio

 

 

Attachments

Invito

Article provided by
USI Feeds