Università
della
Svizzera
italiana
Accademia
di architettura

 
 

Atelier Briccola

  • Professore responsabile
    • Riccardo Blumer
  • Docente
    • Roberto Briccola
       
 
Roberto Briccola - BSc1 - photo Alberto Canepa

Il primo anno di Progettazione è un grande laboratorio in cui si producono lavori di singoli gruppi come di tutti gli studenti insieme. I due semestri prevedono infatti il lavoro di “atelier”, suddiviso tra quattro gruppi condotti dagli architetti Mia Hägg, Nicola Baserga, Roberto Briccola e Paolo Canevascini, coadiuvati dagli assistenti ‒ e che per abitudine vengono definiti “atelier verticali” ‒ e altre attività in cui sono coinvolti nella stessa esercitazione tutti gli studenti e che vengono indicati come “atelier orizzontali”. In entrambi la frequenza è obbligatoria.

Gli atelier verticali sono finalizzati a un’introduzione all’architettura attraverso esercizi e prime esperienze di progetto: a seconda del docente e della sua impostazione, si occupano delle grandi relazioni territoriali, degli strumenti espressivi grafici e tridimensionali, delle tecniche e dei significati nella relazione funzione-forma… Qui ha inizio anche l’esercizio della “critica”, sistema di verifica intermedia del lavoro e di giudizio finale, che accompagnerà gli atelier di progettazione per tutti gli anni a venire. Fin da subito gli studenti hanno accesso al Laboratorio di modellistica e, dal secondo semestre, all’area di disegno e stampa digitale.

Gli atelier orizzontali, condotti da Riccardo Blumer e Annina Ruf con il coordinamento di Stefano Perregrini, svolgono invece esercizi di varia natura, non specificatamente connessi al progetto architettonico ma che utilizzano linguaggi espressivi che da sempre ne compongono il grande humus creativo: le relazioni con il corpo, con il mondo dell’arte, il disegno a mano libera e i colori, la musica e la danza. I due atelier sono poi arricchiti da una serie di altre attività: conferenze con pensatori, progettisti, artisti o personalità del mondo istituzionale, spettacoli di danza, concerti…

Lo scopo del primo anno, il più interdisciplinare dell’intero percorso didattico, è infatti dare allo studente, attraverso esperienze dirette e personali, la coscienza di quel grande mondo di interconnessioni del quale non solo la nostra disciplina è figlia ma dal quale deve continuamente apprendere per mantenersi in esercizio.

BSc1

sem I + II

h 436

ects 24.0

IT-EN

Critiche finali.

Modalità d’esame

Modello genarale

Modello generale

Atelier Briccola
Atelier Briccola

Progetti

Atelier Briccola
Atelier Briccola