Università
della
Svizzera
italiana
Accademia
di architettura

 
 

Architettura in Ticino, 1945-2000

  • Docente
    • Nicola Navone
 

Un itinerario storico-critico tra resistenza e disincanto

Il corso si propone d’indagare le premesse e le ragioni che hanno determinato la fortuna critica internazionale dell’architettura ticinese (e, in ultima istanza, la fondazione di questa stessa Accademia di architettura).

Le lezioni saranno articolate attorno a temi trasversali che porranno a confronto, situandole in un contesto più ampio, le esperienze dipanatesi in Ticino dal dopoguerra a oggi.

Tra questi temi vi sarà: l’eredità di Le Corbusier nella seconda generazione dei Moderni; la nozione di “funzionalismo”, declinata nelle diverse accezioni che viene assumendo nel dopoguerra; il rapporto con il sito e il desiderio di “radicare” il Moderno; l’emergere di una concezione territoriale dell’architettura; il costruire moderno e i suoi valori “espressivi”.

MSc1-2

sem I

h 24

ects 2.5

IT

Consegne durante il semestre ed esame finale orale.

Modalità d’esame