Università
della
Svizzera
italiana
Accademia
di architettura

 
 

Le città europee nel XIX secolo

  • Docente
    • Roberto Leggero
 

Forme economiche e sociali, profili culturali e strutture del potere

L'Ottocento è un secolo di cambiamenti lenti ma enormi; è uno spartiacque che interrompe la continuità storica delle strutture urbane e incide profondamente su di esse, per esempio determinando la fine delle villes closes, e ponendo le basi della città contemporanea. Le trasformazioni che coinvolgono tutti i paesi europei, infatti, producono nuove esigenze e impongono alle città di svolgere nuove funzioni, trascurando o abbandonando compiti tradizionali. Alla fine dell’Ottocento, che cosa resta delle antiche città europee? Che cosa resta del concetto stesso di città? L’analisi dei mutamenti sorprendentemente vari e complessi delle forme materiali e immateriali, economiche, sociali e culturali delle città europee e delle strutture del potere locali fornirà una risposta a queste domande.

MSc 1
sem II 

h 24

ects 2.5

EN

Tesina.

Modalità d’esame