Università
della
Svizzera
italiana
Accademia
di architettura

 
 

Scenografia

  • Docente
    • Margherita Rota-Palli
 

Materiali e immateriali

Architettura e scenografia sono un connubio di arti simili ma opposte; una eterna e immortale, l’altra effimera. Dodici lezioni per raccontare lo spazio scenico, la regia, il costume. Obiettivo del corso è l’analisi dell’evoluzione dello spazio scenico in rapporto alla messinscena contemporanea e alla regia, dal Novecento ad oggi. Esercizio finale a sintesi del corso è l’elaborazione di una scenografia/installazione da progettare dopo l’analisi del testo e dei personaggi di Scandalo negli abissi di Louis-Ferdinand Céline. Decostruire il testo, ricercando negli spazi vuoti una possibile rappresentazione di un luogo materiale e al tempo stesso immateriale. Scomporre e comporre il testo inserendolo in luogo termale o acquatico; trasformare, arredare, vestire seguendo la drammaturgia.

MSc1-2

sem I

h 24

ects 2.5

IT

Consegne durante il semestre ed esame finale orale.

Modalità d’esame