Università
della
Svizzera
italiana
Accademia
di architettura

 
 

Recycle, post-produzioni, eterotopie

  • Docente
    • Nicola Emery
 

Emerso entro la ricerca di modi di fare sostenibili per far fronte alle contraddizioni dell’infinto produttivismo-consumismo contemporaneo, il recycle è qui inteso come una pratica trasformativa capace di capovolgere usi e significati pregressi degli spazi e degli oggetti: una forma di riuso che mette in discussione il primato dell’uso, e all’approccio pragmatico oppone l’idea di un’emancipazione-rivoluzione estetica. Al metodo razionalistico del piano e del progetto ex-novo, sarà affiancato quello della stratificazione e dell’aggiustamento-rottura dello spazio monofunzionalmente reificato, ponendoci all’ascolto delle potenzialità latenti, nelle molte sorprese, insite negli scarti. Il corso prevede una o più esercitazioni in merito alla pratica del riuso.

MSc1

sem II

h 24

ects 2.5

IT

Esame finale orale.

Modalità d’esame