Università
della
Svizzera
italiana
Accademia
di architettura

 
 

Jean-Louis Cohen_Cattedra Borromini 2016/2017_Conferenza pubblica

23.03.2017

 

Cattedra Borromini 2016/2017

 

Con l'istituzione della Cattedra Borromini, un insegnamento annuale di alto livello nel campo degli studi umanistici assegnata a cadenza biennale, l'Università della Svizzera italiana, l'Accademia di architettura e il suo Istituto di storia e teoria dell'arte e dell'architettura, intendono sottolineare il proprio impegno a favore delle scienze umane, intese in senso ampio, e a sostegno del ruolo integrante che esse hanno svolto e continuano a svolgere nella creazione artistica e architettonica. La Cattedra Borromini, intitolata all'architetto e intellettuale ticinese Francesco Borromini nato a Bissone, prevede seminari e conferenze pubbliche su un tema specifico.

Le prime due edizioni sono state dirette da Giorgio Agamben (2012/2013) e da Salvatore Settis (2014/2015).

La Cattedra Borromini 2016/17 è assegnata a Jean-Louis Cohen, architetto, storico e curatore con una lunga esperienza e una vasta competenza nella ricerca sull'architettura moderna e l'urbanistic.

 

Jean-Louis Cohen

Il governo dello spazio
L'architettura come vettore politico

 

Giovedì 23 marzo 2017 ore 19.30

La democrazia come committenza: i limiti di un paradigma ideale

 

Jean-Louis Cohen
Jean-Louis Cohen (Parigi 1949) è architetto, storico e curatore di notorietà internazionale con una lunga esperienza e una vasta competenza nella ricerca sull'architettura moderna e l'urbanistica. È stato research fellow alla National Gallery of Art's Center for Advanced Study in the Visual Arts (1987) e Getty scholar al Getty Research institute (1992-93), titolare della cattedra in Storia dell'urbanistica all'Institut français d'urbanisme dell'Università di Parigi dal 1996 al 2004 e dal 2004 della Cattedra Sheldon H. Solow di Storia dell'architettura presso l'Institute of Fine Arts di New York. Dal 2014 è professore al Collège de France di Parigi. Nel 1997 ha ricevuto l'incarico dal Ministero francese della cultura di creare a Parigi la Cité de l'architecture et du patrimoine nel Palais de Chaillot, inaugurato poi nel 2007. Nello stesso periodo è stato direttore dell'Institut français d'architecture. Jean-Louis Cohen ha pubblicato numerosi saggi e libri tra cui: Architecture in Uniform (2011); The Future of Architecture. Since 1889 (2012) e Le Corbusier: an Atlas of Modern Landscapes (2013). Ha inoltre curato numerose mostre, tra le quali: L'aventure Le Corbusier, presso il Centre Georges Pompidou, con Bruno Reichlin (1987); Scenes of the World to Come, al CCA di Montréal (1995); Interférences / Interferenzen - Architecture, Allemagne, France, al Musées de Strasbourg (2013); Le Corbusier: an Atlas of Modern Landscapes, al MoMA di New York (2007); Architecture in Uniform, al CCA di Montréal, alla Cité de l'architecture et du patrimoine e al MAXXI di Roma (2011-2014).
Jean-Louis Cohen è membro dell'Akademie der Künste di Berlino, dell'Accademia Russa di Architettura di Mosca, dell'Accademia di San Luca di Roma e dell'Académie d'architecture di Parigi. Nel 2014 ha curato il padiglione francese della Biennale di architettura di Venezia, ricevendo la menzione speciale della giuria. Ha ricevuto numerosi importanti riconoscimenti, tra cui il British Art Book Prize (2013), lo Schelling Architekturtheorie Preis, nel 2010 e il Premio Argan nel 2015.
Il governo francese lo ha nominato Ufficiale dell'ordine delle Arti e delle Lettere.

 

Cattedra Borromini 2016/2017

 

Jean-Louis Cohen

Il governo dello spazio
L'architettura come vettore politico

 

La democrazia come committenza: i limiti di un paradigma ideale

 

Giovedì 23 marzo 2017 ore 19.30

Aula Magna, Palazzo canavee, Mendrisio

Articolo fornito da
USI Feeds