Università
della
Svizzera
italiana
Accademia
di architettura

 
 

ISA Lecture_Francesco Gangemi

08.11.2017

 

ISA Istituto di Storia e Teoria dell'arte e dell'architettura

ISA Lecture
Amatrice ex post: l'architettura storica in un territorio sismico


Francesco Gangemi
Bibliotheca Hertziana - Max-Planck-Institut für Kunstgeschichte - Roma


Mercoledì 8 novembre 2017, ore 18.30
Palazzo Canavée, Aula C3.89


Amatrice è stata assunta a simbolo del recente sisma che ha sconvolto l’Italia centrale, per l’entità della devastazione che l’ha colpita, quasi cancellandone il centro urbano. Si presenta dunque come un caso di studio necessario del rapporto tra storici dell’architettura e catastrofe, nel momento in cui la società è chiamata a confrontarsi con la fragilità del patrimonio culturale e con l’obbligo di trasmetterne la memoria.

Dopo aver identificato la vicenda urbana nel quadro della cultura appenninica e attraverso la lente della sismologia storica, la narrazione intreccerà diversi temi: il ruolo delle varie professionalità, tecniche e umanistiche, all’opera nella tutela e nella ricostruzione; quello assunto dai media nella comunicazione; infine, quello della politica nella definizione delle linee d’intervento. Il discorso sarà inquadrato in una prospettiva storica, al fine di delineare l’evoluzione dell’approccio italiano al tema del patrimonio architettonico post catastrofe.



Francesco Gangemi è assistente scientifico alla Bibliotheca Hertziana, Max-Planck-Institut für Kunstgeschichte a Roma. Ha studiato alla Sapienza Università di Roma e all’Archivio di Stato di Roma, specializzandosi in storia dell’arte medievale. È stato in seguito assegnista di ricerca post-doc della Fondazione Fritz Thyssen e Fellow dell’Italian Academy alla Columbia University di New York.
La sua ricerca è focalizzata su architettura e scultura medievali in Italia centrale e meridionale. Gli studi attuali si rivolgono in particolare alla relazione tra Federico II di Svevia e l’architettura sacra in area adriatica, e allo scenario post catastrofe del patrimonio culturale colpito dal recente sisma in Italia centrale.

Francesco Gangemi is the Scientific Assistant at the Bibliotheca Hertziana, Max-Planck Institute for Art History, in Rome. He was trained both as art historian and as archivist, and received a Ph.D. in History of Medieval Art from the Sapienza University of Rome. He has been awarded Post-Doctoral Fellowships from the Fritz Thyssen Foundation, and from the Italian Academy at Columbia University in New York.
Francesco specializes in medieval architecture and sculpture in central and southern Italy. His recent projects focus on the relationship between the Emperor Frederick II Hohenstaufen and sacred architecture, especially in the Adriatic area, and on the post-disaster landscape of cultural heritage, with special reference to the built environment affected by the recent earthquakes in central Italy.

 

Allegati

Locandina

Articolo fornito da
USI Feeds