Università
della
Svizzera
italiana
Accademia
di architettura

 
 

Corsi ed esami

 

L’anno accademico si articola in due semestri: autunnale (da settembre a dicembre) e primaverile (da febbraio a maggio) di 14 settimane effettive ciascuno.
Sono previste annualmente tre sessioni d’esami: invernale (gennaio-febbraio), estiva (giugno-luglio), autunnale (agosto-settembre).
Le iscrizioni agli esami avvengono entro i termini e secondo le modalità stabilite dalla facoltà e inviate per mail agli studenti.
Al termine di ogni semestre di progettazione ha luogo una critica che ha valore di esame.

Ai fini di assicurare l’equiparabilità degli studi a livello europeo, la scuola adotta l’European Credit Transfer System (ECTS). I crediti ECTS corrispondenti al corso sono acquisiti solo se l’esame è superato con una nota sufficiente.
Alla fine di ogni semestre lo studente deve aver sostenuto con profitto un esame di progettazione e un numero di esami di materie teoriche per un totale di 30 ECTS. Per i dettagli si rimanda al Regolamento degli studi dell’Accademia.

Crediti

La frequenza delle attività didattiche interattive (atelier, seminari, laboratori) previste dal Regolamento degli studi è obbligatoria. Le regole e le condizioni per l’ammissione agli esami vengono comunicate dal docente all’inizio del semestre.
La tessera di studente legittima a frequentare i corsi e ad accedere alle biblioteche e alle altre infrastrutture dell’Accademia. Il personale di servizio può in ogni momento chiedere ai presenti di legittimarsi.
Negli immobili dell’università è vietato fumare. Valgono inoltre i regolamenti e le disposizioni impartite dal personale presso ciascuna infrastruttura.
La tessera personale permette allo studente l’accesso agli atelier di progettazione, ogni giorno, 24 ore su 24.

Diritti e obblighi di frequenza

e di accesso

I corsi teorici sono aperti a uditori, senza requisiti d’ammissione, nei limiti delle disponibilità logistiche. Esercitazioni, seminari, atelier di progettazione ed esami sono invece riservati agli studenti immatricolati. L’Accademia stabilisce, all’inizio di ciascun semestre, i corsi aperti agli uditori. La tassa prevista è di 200.– frs per ciascun corso di 24 ore (per beneficiari AVS la tassa è ridotta del 50%). Sono esonerati dalla tassa gli studenti regolarmente immatricolati presso altre università svizzere. L’Accademia non rilascia attestati di frequenza per uditori, tranne nei casi previsti da particolari accordi stipulati con le scuole o gli enti di provenienza.

Uditori

Gli studenti immatricolati da almeno due semestri presso un’università svizzera o straniera e che partecipano a un programma di mobilità riconosciuto dall’Accademia possono essere ammessi nel medesimo indirizzo di studio per uno o più semestri, con lo statuto di studente ospite. Gli studenti ospiti restano immatricolati nella loro università di origine, dove versano le tasse previste. Per il riconoscimento dei corsi e degli esami valgono gli accordi con l’università di provenienza. Gli studenti che non partecipano a un programma di scambio non sono accettati come studenti ospiti.

Studenti ospiti

Per serie ragioni, quali una malattia prolungata, la maternità, il servizio militare o civile obbligatorio, e altre a giudizio della facoltà, lo studente può ottenere un congedo per uno o più semestri. Il congedo permette di restare immatricolati, di conservare lo statuto di studente agli effetti esterni e di pagare una tassa ridotta, ma non permette di frequentare alcuna attività didattica né di sostenere esami. La frequenza di altre università durante uno o più semestri quali studenti di scambio non richiede congedo. Lo stesso vale per i periodi di pratica professionale (stage) prescritti dal piano di studio.

Congedi

La lingua d’insegnamento principale è l’italiano, ma possono esserci singole lezioni, corsi o ateliers, e relativi esami, svolti in lingua inglese, in particolare nel ciclo di MSc. Una comprensione almeno essenziale dell’inglese è raccomandata e può essere prescritta dal Regolamento degli studi e degli esami. Su richiesta specifica e tempestiva, e con l’accordo del docente esaminatore, gli esami possono essere sostenuti in lingua diversa dall’italiano.
Per gli studenti non italofoni l’Accademia organizza corsi intensivi di italiano che hanno luogo prima dell’inizio dell’anno accademico. Altri corsi sono offerti durante i semestri. Diverse istituzioni offrono dei corsi per studenti di lingua madre non italiana. Per informazioni e iscrizioni rivolgersi alla segreteria della facoltà.

Requisiti linguistici