Università
della
Svizzera
italiana
Accademia
di architettura

 
 

Biblioteca dell'Accademia 'Every map is a filter' Tavola rotonda in occasione della mostra dedicata al Fondo André Corboz

29.10.2018

 

Biblioteca dell'Accademia di architettura

 

“Every map is a filter”

Revisiting André Corboz: methods, challenges, potentials

 

Tavola rotonda in occasione della mostra 'Between invention and imagination: André Corboz and the territory as palimpsest'

 

lunedì, 29 ottobre 2018, ore 17.00

Biblioteca dell’Accademia di architettura

 

Intervengono:

Elena Cogato Lanza, EPFL, Laboratoire d’Urbanisme

Catherine Maumi, ENSA Grenoble, Métiers de l’histoire de l’architecture, Edifices-villes-territoires

Urs Primas, ZHAW Winterthur, Institut Urban Landscape

André Bideau USI, Accademia di architettura, ISA e curatore della mostra

 

 

Spaziando dalla Venezia di Canaletto alla “Land Ordinance” di Thomas Jefferson, fino alla Svizzera contemporanea, André Corboz (1928–2012) ha indagato la natura dello spazio moderno, interpretando la dualità tra città e paesaggio e rapportandosi ad esse come luoghi e costruzioni oggetto della mercificazione. Nel 1968 lo storico dell’arte e dell’urbanistica ginevrino ha indagato per la prima volta, con un approfondito lavoro di analisi urbana, la vicina cittadina di Carouge, studio che sarà poi oggetto di un libro che introduce all’interpretazione dei paesaggi e delle cartografie attraverso il concetto di “opera d’arte aperta”.

La tavola rotonda riunisce un gruppo di studiosi, ricercatori e professionisti, che condividono l’interesse per l’opera di André Corboz: ciascuno di loro sarà relatore di argomenti a cui farà seguito una discussione collegiale.

L’Accademia di architettura custodisce la biblioteca personale nonché l’archivio documentale e fotografico di Corboz, valorizzate dalla mostra 'Between invention and imagination: André Corboz and the territory as palimpsest' con la quale si è appunto voluto evidenziare la traiettoria intellettuale di questo “nomade disciplinare”.

L’interesse per le tecniche di rappresentazione ha fornito a Corboz gli strumenti per superare i tradizionali canoni della storia urbana: mettendo enfasi sulla dimensione spaziale, sul territorio e sui loro simboli, i suoi scritti hanno influenzato le giovani generazioni di architetti e urbanisti. Scopo della tavola rotonda è capire se il metodo di indagine e interpretazione di André Corboz è oggi ancora di attualità, e se dal suo peculiare pensiero possano emergere nuove potenzialità.

 

29 ottobre 2018 ore 17.00

Biblioteca dell'Accademia di architettura
Mendrisio

 

 

Link al sito web

 

Allegati

INVITO

Articolo fornito da
USI Feeds