Università
della
Svizzera
italiana
Accademia
di architettura

 
 

Atelier Botta. Introduzione al progetto architettonico

BSc 1

 
Atelier Botta, photo Alberto Canepa

Mario Botta (resp.)

Nicola Baserga

Roberto Briccola

Paolo Canevascini

Gabriele Cappellato

Il primo anno prevede quattro atelier di progettazione, ognuno diretto da un docente invitato e tutti coordinati da un professore responsabile. All’interno di un tema unico e di un’area di studio comune, i quattro atelier offrono lo stesso percorso didattico ma con approcci diversi, in relazione ai programmi particolari e alla sensibilità metodologica di ogni docente. Per tutti il tema di quest’anno è Lo spazio architettonico nel territorio contemporaneo.

Il programma offre un’occasione di studio e di esercizio che, attraverso la conoscenza degli elementi primari della composizione architettonica, conduce lo studente al progetto vero e proprio. L’obiettivo è comprendere lo stretto legame tra manufatto architettonico e contesto territoriale. L’area dell’analisi di quest’anno è il Mendrisiotto.

Il corso propone una lettura tesa a comprendere i principi insediativi e i concetti che stanno alla base di ogni pensiero di trasformazione del paesaggio. Il rilievo, il disegno e il modello saranno la premessa per il progetto successivo.

L’atelier si propone di fornire gli strumenti adatti a sviluppare una metodologia coerente della composizione architettonica, alla scala edilizia e a quella urbana. Il quadro di riferimento generale è dato dal confronto tra luoghi pubblici, spazi collettivi, luoghi privati, spazi residenziali. Il territorio contemporaneo è l’espressione del vivere quotidiano, ma anche il deposito di tutti i sedimenti e le stratificazioni della storia e della memoria. L’architettura nasce dalle relazioni che si vogliono stabilire tra il luogo e la nuova opera che, realizzandosi, lo trasforma.