Università
della
Svizzera
italiana
Accademia
di architettura

 
 

Archivio del Moderno

 

L’Archivio del Moderno è un centro di studi avanzati e una fondazione che opera nell’ambito della storia dell’architettura, dell’ingegneria, del territorio, del design e delle arti visive ed è parte della costellazione dell’Università della Svizzera italiana, come pure della rete europea dei centri di ricerca consacrati a questi studi. È stato fondato nel 1996 come istituto dell’Accademia di architettura di Mendrisio e costituito in fondazione nel 2004 per atto dell’USI. Per rafforzare e coordinare le attività accademiche l'USI nel 2018 ha costituito l'Archivio presso l'Accademia di architettura, mentre la fondazione è titolare e garante della custodia e della valorizzazione degli archivi. Il centro studi è un luogo d’incontro e collaborazione per ricercatori provenienti da tutto il mondo e riconosce fra le sue priorità la promozione di giovani studiosi. Svolge numerosi progetti di ricerca, finanziati da istituzioni terze e da enti per la ricerca competitiva e in quest’ambito ha attivato molteplici cooperazioni con università, istituti di ricerca, musei, archivi e fondazioni a livello nazionale e internazionale. Conserva oltre 50 archivi di architetti, ingegneri, urbanisti, designer, operatori visuali che hanno avuto un ruolo significativo nell’affermazione della modernità.

  • Direttrice
    • Letizia Tedeschi
  • Vice Direttore
    • Nicola Navone
  • Collaboratori
    • Riccardo Bergossi

      Micaela Caletti

      Sabine Cortat

      Francesco Dendena

      Alberto Franchini
      Giacomo Girardi
      Paola Giudici

      Renzo Iacobucci

      Matteo Iannello

      Romain Iliou
      Valeria Mirra

      Guillaume Nicoud

      Alessandra Pfister

      Serena Quagliaroli
      Federica Rossi

      Giulia Spoltore

      Elena Triunveri

      Marta Valdata

      Stefania Ventra

      Annalisa Viati Navone

Villa Girasole
Marco Zanuso