Università
della
Svizzera
italiana
Accademia
di architettura

 
 

High Street London

Diploma

2011

 

L’ambizioso obiettivo del Diploma 2011 è realizzare un’ampia indagine urbana su Londra. Nel corso della sua storia, Londra ha sempre resistito alle facili interpretazioni e caratterizzazioni, oltre che alle costrizioni dettate dalle politiche fiscali. Oggi costituisce l’agglomerazione urbana più grande in Europa, per popolazione e territorio.
Il Diploma su Londra si articolerà intorno a uno degli elementi infrastrutturali più antichi della città: le high streets, le antiche direttrici, alcune delle quali risalenti a quasi duemila anni fa. Queste costituiscono uno dei rari elementi strutturali della città, il cui ruolo, all’interno della rete dei trasporti, le rende capaci di supportarne efficacemente la crescita e l’espansione futura.
Sono state selezionate dodici high streets o development corridors, sulle quali si concentreranno i progetti. Ogni atelier di Diploma sarà dedicato ad uno di questi “corridoi”, all’interno dei quali sono stati identificati più siti, in modo che ciascuno studente possa lavorare individualmente su di uno. Il risultato sarà un’inedita indagine urbana, che verrà completata prima dell’inizio dei Giochi Olimpici di Londra 2012.

  • Direttore
    • Jonathan Sergison
  • Professori responsabili
    • Francisco
    • e Manuel Aires Mateus
    • Walter Angonese
    • Michele Arnaboldi
    • Martin Boesch
    • Esteban Bonell
    • Mario Botta
    • Marianne Bukhalter
    • e Christian Sumi
    • Marc Collomb
    • Yvonne Farrell
    • e Shelley McNamara
    • Julian Lewis
    • Quintus Miller
    • Valerio Olgiati
    • Jonathan Sergison
  • Assistenti
    • Ursula Bolli
    • Gianluca Gelmini

Presidente

Aurelio Galfetti

Componenti

Michela Bandini, Francesco Bardelli, Riccardo Blumer, Mark Brearley, Francesco Buzzi, Nicola Di Battista, Christoph Frank, Tony Fretton, Kersten Geers, Franz Graf, Sonja Hildebrand, Bruno Keller, Fulvio Irace, Ferruccio Izzo, Fred Manson, Ludovica Molo, Mario Monotti, Eric Parry, Freek Persyn, Mark Pimlott, Stephen Taylor, Ruggero Tropeano, Ellis Woodman, Jonathan Woolf, Cino Zucchi

Commissione giudicatrice