Università
della
Svizzera
italiana
Accademia
di architettura

 
 

Barcellona

Diploma

2013

 

I progetti del Diploma di quest’anno intervengono su zone diverse di Barcellona, ognuna in relazione particolare col tessuto urbano esistente ma tutte legate alle reali richieste di cambiamento del dipartimento urbanistico del Comune.

Alcuni interventi consistono nel costruire sul costruito, dunque con un margine di libertà minimo, e aiuteranno a consolidare lo spazio urbano. Altri propongono invece nuove edificazioni, dotate di una propria identità ma in grado di dialogare con edifici esteticamente differenti, oppure in grado, per la loro condizione di limite, di assumere il ruolo di filtro tra situazioni diverse.
Uno dei temi da sviluppare è la residenza sociale, con la possibilità di discutere e sperimentare la relazione tra luoghi domestici e luoghi pubblici: residenze per famiglie, per giovani o anziani si possono combinare con altre strutture che generano una ridefinizione dello spazio urbano.
Per quanto riguarda il tema del riuso, l’intervento è alla Fabra i Coats, un complesso industriale del XIX secolo. Lo scopo è ristrutturare gli edifici e i vuoti che in essi s’incontrano per assegnare loro un nuovo utilizzo nel tessuto del quartiere in cui si trovano.
Infine, la questione del centro cittadino, quel centro che già Ildefonso Cerdà aveva immaginato nel suo piano di espansione di Barcellona (1859) e che attualmente è un vuoto enorme: dovrà trasformarsi in un grande polmone verde che darà ossigeno alla città o piuttosto accogliere edifici che contribuiranno a creare uno spazio pubblico di qualità?

  • Direttore
    • Esteban Bonell
  • Professori responsabili 
    • Francisco e Manuel
    • Aires Mateus
    • Walter Angonese
    • Michele Arnaboldi
    • Valentin Bearth
    • Martin Boesch
    • Mario Botta
    • Marianne Bukhalter
    • e Christian Sumi
    • Antonio Citterio
    • Marc Collomb
    • José Maria Gil
    • Quintus Miller
    • Valerio Olgiati
    • Jonathan Sergison
  • Assistenti
    • Ursula Bolli
    • Gianluca Gelmini

Presidente onorario

Aurelio Galfetti

Membri
Jaume Barnada Lopez, Eduard Bru

Commissione giudicatrice