Il Presidente dell'Università Tsinghua di Pechino in visita al Campus di Mendrisio

e9b6891ab6da26b05d501ffb10e03d9b.jpg
8477b603f903c568b44e7b266b6d8bd3.jpg
5ab0d06b0fae3e4a8fcc6ad03cfa83cf.jpg
04f4ad55fc80e148ec04a84993d876da.jpg
f0d9345056f74d9bd0e02a2dc1b9305b.jpg
100f0620df59b3181a13312a24dba120.jpg
d5cece5484276e1c355d12d0829b9e48.jpg
5e806194b75a1c34535f2dccd08c7dc1.jpg
c120a50ed9792be71a1245b6f9137ce0.jpg
fb364e689b4eb33fd0fd1ed197a96bfa.jpg
87d75ef593838655a5c1aaabe9775e2b.jpg
7f75c7c9152f7e02f98d53af6dfc8e70.jpg

Servizio comunicazione istituzionale

23 Gennaio 2024

Una delegazione dell’Università Tsinghua di Pechino, guidata dal Presidente Li Luming, è stata ricevuta giovedì 18 gennaio 2024 al Campus di Mendrisio da una delegazione dell’Università della Svizzera italiana composta dalla Rettrice Luisa Lambertini, dal Direttore dell’Accademia di architettura Walter Angonese, dal Prorettore per l’internazionalizzazione Cesare Alippi, dal Prorettore per la formazione e la vita universitaria Gabriele Balbi, e dalla Responsabile del Servizio relazioni internazionali e mobilità, Arianna Imberti Dosi.

Questo incontro nasce dall’interesse manifestato dalla delegazione cinese nei confronti dell’Accademia di architettura, che già aveva accolto lo scorso novembre una delegazione della Facoltà di architettura dell'Università Tsinghua, e più in generale del sistema universitario ticinese. L’Università Tsinghua di Pechino è stata fondata nel 1911; attualmente conta 21 scuole e 59 dipartimenti, con circa 60'000 studenti, 3800 docenti e 2800 ricercatori. Figura, per qualità della ricerca e della formazione, in cima alle classifiche accademiche dell’Asia Pacifica ed è considerata tra le migliori università al mondo. Il Campus, situato nell’antico sito dei giardini imperiali di epoca Qing, ospita anche il Museo d’arte e la Biblioteca di Scienze umane e sociali che sono stati progettati dall’architetto ticinese Mario Botta, fondatore dell’Accademia di architettura.

Durante l’incontro sono state presentate l’Università della Svizzera italiana e l’Accademia di architettura ed è stata discussa la possibilità di instaurare programmi di scambio e mobilità tra i due atenei. Durante la visita istituzionale la delegazione cinese, che è stata accolta a Villa Argentina, ha poi fatto tappa a Palazzo Canavée, a Palazzo Turconi con la nuova Biblioteca dell’Accademia di architettura e al Teatro dell’architettura.