Viaggi di studio

Calendario viaggi
 

Nuove direttive per i viaggi di studio dell’Accademia di architettura

Per il semestre autunnale 2022/2023: Inviare un programma indicativo a [email protected] entro il 1 Settembre 2022.
Per il semestre primaverile 2023: Inviare un programma indicativo entro il 1 Febbraio 2023.
Per i viaggi all’estero in caso di dubbio la segreteria si consulterà con la direzione dandovi una risposta a stretto giro via e-mail. Si ricorda a tutti i professori e docenti di atelier e dei corsi teorici,  che la partecipazione da parte degli studenti ai viaggi di studio non è obbligatoria.

 

Disposizioni COVID
si segnala che

In Svizzera attualmente non vige alcun provvedimento o restrizione. Cliccando qui trovate le principali informazioni emanate dall’Ufficio federale della sanità pubblica per la pianificazione di viaggi all’estero.
Re-open EU (https://reopen.europa.eu/it/) fornisce informazioni sulle misure sanitarie e di viaggio nell'UE e nei paesi associati Schengen.

 

Sostenibilità

Ricordiamo che il Consiglio dell’Accademia ha deciso di diminuire in modo significativo le emissioni di CO2, anche riducendo l’impatto dei viaggi di studio dell’Accademia.
In seguito alla diffusione di nuovi allarmanti dati in merito ai cambiamenti climatici, confermati dalla nostra esperienza quotidiana, indichiamo di seguito i provvedimenti/comportamenti da adottare in merito alla decisione del Consiglio:

 

  • in generale individuare/privilegiare siti e destinazioni raggiungibili in treno (tutti paesi confinanti e Benelux salvo le isole) e prevedere/organizzare i viaggi in modo da poter utilizzare innanzitutto treni e/o autobus. Verranno erogate borse di studio/viaggio per voli aerei, solo nei casi approvati dalla Direzione.
  • uno stesso atelier potrà prevedere l’utilizzo dell’aereo per viaggi di studio solo una volta ogni due semestri, ovvero una volta per ciascun anno accademico

 

Scopo delle direttive

Scopo di queste direttive è rendere efficace l’organizzazione dei viaggi, aiutando a contenere i costi in generale e in particolare per gli studenti.
Il Consiglio dell’Accademia ha chiesto di ridurre significativamente l’impatto ambientale dei viaggi e procedere a una migliore organizzazione degli stessi in modo da avvantaggiare gli studenti, contenendone i costi (tetto massimo di spesa per viaggio/studente: CHF 450.- tutto incluso).

Responsabili
L’organizzazione dei viaggi di studio è compito degli assistenti, che possono avvalersi dell’aiuto del personale amministrativo e in particolare dell’ufficio coordinamento viaggi, ovvero nelle persone di  Ilaria Ferreira/Giacomo Timpanaro, email [email protected].

Tempistica
I viaggi e la loro destinazione vanno annunciati assieme alla descrizione dei corsi richiesta dalla Direzione (segreteria virtuale), anche per permettere agli studenti di includere quell’elemento nei loro criteri di scelta dei corsi.

 

Viaggi degli atelier di progettazione

  • Per raggiungere gli obiettivi decisi, la Direzione raccomanda agli atelier di fare viaggi a lunga distanza solo ogni due semestri e di utilizzare comunque  il treno e/o l’autobus per i viaggi nell’Europa continentale (esclusa Grecia, Spagna, Portogallo, Regno Unito, Paesi nordici e scandinavi).
  • I viaggi vanno coordinati con l’ufficio coordinamento viaggi, che indicherà le soluzioni più sostenibili da proporre agli studenti, anche in termini di tempi (quale periodo/settimana)
  • I viaggi per gli anni dal  2° BSc al 2° MSc potranno aver luogo  dal giovedì mattina alla domenica sera della settimana indicata per il viaggio.
  • Per il 1° anno BSc non sono previsti viaggi di studio, in quanto solitamente viene organizzato dai professori di corsi teorici.
  • Sono da evitare viaggi di studio in sovrapposizione ai corsi teorici. ​

 

Viaggi dei corsi teorici

  • I viaggi possono essere organizzati dai professori di ruolo e devono essere indicati nella descrizione dei corsi (segreteria virtuale) e coordinati con l’ufficio viaggi anche in merito alle date ([email protected]).
  • I docenti dei corsi teorici che intendono organizzare viaggi di studio devono seguire ulteriori disposizioni:
  • Prima di indicare il viaggio nella descrizione del corso richiedere l’approvazione della Direzione.
  • Il viaggio deve essere facoltativo per gli studenti a tutti gli effetti, un materiale di studio adeguato deve essere disponibile per gli studenti che non partecipano al viaggio di studio.
  • Il viaggio di studi di regola  sostituisce/compensa al massimo 2 ore di insegnamento.
  • Non è permesso l’uso dell’aereo e bisogna disincentivare l’uso della vettura privata.
  • Il viaggio deve rientrare nel budget di corso assegnato.
  • Sono da privilegiare  viaggi di studio svolti in comune con altri docenti/corsi.

Modalità di viaggio

  • Il preventivo va sottoposto all’ufficio viaggi prima dell'accettazione dello stesso. Per i viaggi in partenza da Mendrisio non è permesso utilizzare agenzie straniere. Per i viaggi verso località molto distanti, bisogna farsi indicare/raccomandare un'agenzia dall’ente del turismo locale di destinazione ed allegare la stessa richiesta al preventivo di spesa.
  • Viaggi in treno: richiedere un preventivo di spesa presso il Rail Service al recapito telefonico 0900 300 300, per i viaggi in svizzera richiedere un preventivo di spesa tramite il link. Per procedere con la prenotazione contattare l’ufficio coordinamento viaggi ([email protected]).
  • Per gli atelier di progettazione: indicare nella descrizione di atelier che la destinazione viene ragiunta in treno con un biglietto di gruppo e che questa modalità è di regola necessaria. Per permettere di organizzare il viaggio e ottenere dagli enti prezzi ragionevoli bisogna valutare attentamente quale settimana del semestre organizzare il viaggio.
  • I Viaggi in aereo (anche se con riservazione individuale) sono da prendere in considerazione solo per destinazioni distanti che necessiterebbero in treno più di 10 ore: l’assistente si avvale delle quotazioni in internet, o in caso di necessità si rivolge all’ufficio coordinamento viaggi (viag[email protected]).
  • Indicare nella descrizione dell’atelier che la destinazione viene raggiunta in aereo. Per permettere di organizzare il viaggio e ottenere prezzi ragionevoli non è possibile partire prima della 4 settimana del semestre.​

Preventivo di spesa

Per una migliore organizzazione e previsione dei costi dei viaggi di studio, si richiede l'allestimento di un preventivo di spesa che va approvato dall’ufficio coordinamento viaggi ([email protected]) prima dell’organizzazione del viaggio.
Il documento excel “Form viaggio studio 22_23” insieme alle rispettive istruzioni per allestire il preventivo/consuntivo è reperibile nella sezione allegati o in G:\Viaggi_studio\Documentazione

 

Incassi e anticipi

Una volta organizzato il viaggio secondo preventivo, l’assistente procede ad incassare il corrispondente da ciascuno studente partecipante, facendo firmare il formulario apposito. Sullo stesso si farà notare che chi non parteciperà al viaggio ed ha già pagato, non avrà diritto ad alcun rimborso, ma dovrà affidarsi a una propria assicurazione di viaggio.
L’incasso dovrà essere consegnato dall’assistente presso la ricezione dell’Accademia e verrà versato nella cassa dell’amministrazione a compensazione delle spese. Eventuali piccoli eccedenze andranno a favore del fondo viaggi per gli studenti. Si raccomanda di evitare di tenere negli uffici somme importanti di denaro, poiché rimangono comunque di responsabilità di colui che le ha raccolte. La ricezione rilascerà all’assistente incaricato una ricevuta al momento dell’incasso del versamento. Una volta consegnato l’incasso studenti, l’assistente potrà richiedere un anticipo per le spese che dovrà affrontare nel luogo di destinazione.

 

Fondo borsa viaggi studenti

Nella spesa totale del viaggio verrà inclusa una piccola somma quale contributo volontario di solidarietà. Il fondo viene gestito congiuntamente dall’amministrazione e dal delegato agli studi secondo le reali necessità finanziarie, per poter finanziare i viaggi degli studenti immatricolati con difficoltà economiche.

 

Consuntivo, fatture

Il consuntivo delle spese dei viaggi deve essere consegnato in ricezione al più tardi 3 settimane dopo il compimento del viaggio con allegati tutti i giustificativi ed eventuali anticipi di cassa. Il rimborso spese del viaggio e le fatture, completi di giustificativi, dovranno essere vistati dall’assistente o dal professore/docente e consegnati in amministrazione per la contabilizzazione a carico del corrispondente corso/atelier.

Altri documenti/link utili

Ulteriori informazioni/dettagli
Coordinamento viaggi (CV)

Giacomo Timpanaro / Ilaria Ferreira
tel: +41 58 666 5863 / 5853
[email protected]

 

Aggiornamento: 01/2023